Sarno. Incontro con i vertici della società Gori

Ieri mattina, l’Amministrazione Canfora, rappresentata dal vicesindaco Gaetano Ferrentino e dall’assessore Eutilia Viscardi, ha tenuto a Ercolano un incontro con la Gori, rappresentata dall’amministratore delegato Claudio Cosentino, nell’ambito del quadro normativo attuale, per risolvere alcune problematiche locali. I risultati sono stati importanti in quanto è stato avviato l’iter per la riapertura di un punto Gori a Sarno al fine di alleviare i disagi degli utenti.

Conncetivia voucher 2,5

Inoltre, il Comune e la Gori sigleranno un protocollo d’intesa per i lavori che saranno eseguiti sul territorio al fine di procedere in sinergia qualora si dovessero presentare necessità di manutenzione di strade con la sostituzione radicale di tubazioni. La società si è impegnata a rendere più tempestiva la risposta dei manutentori sulla rete viaria. La Gori provvederà a migliorare l’anagrafica dell’utenza cittadina anche con l’ausilio dell’ufficio anagrafe del Comune in modo da poter inviare fatture più veritiere e rispondenti ai consumi reali.

La Gori ha garantito che entro la fine dell'anno verranno rimborsati i canoni di depurazione per i quali gli utenti, in passato, hanno fatto richiesta. Per il problema del completamento delle fogne, sarà aperto un tavolo di confronto tra il Comune, la Gori e l’Arcadis al fine di eliminare gli sversatoi nel fiume. Avviata anche la trattativa per non pagare le fatturazioni dei fontanini storici che fanno parte della storia cittadina e per i quali sopraggiungono fatture di migliaia di euro. Infine, sotto il profilo tariffario, le nuove norme – in ossequio ai principi comunitari – potranno far aprire uno spiraglio per il riconoscimento alla città di Sarno del danno ambientale causato dagli emungimenti e dal fenomeno della subsidenza, con un principio di refusione che potrebbe essere attivato a partire dal 2016.