Nocera Inferiore. Via Canale, dura polemica

La vicenda via Canale anima il dibattito politico, a Nocera Inferiore. Duro intervento degli esponenti di Fratelli d'Italia-Principe Arechi Antonio Franza, Giovanni Grimaldi e Antonio Alfano. I consiglieri comunali di minoranza, in una nota, replicano alle dichiarazioni rese dal sindaco Manlio Torquato al quotidiano "La Città" e invocano la convocazione di un consiglio comunale monotematico sulla questione via Canale.

"In seguito alla nostra richiesta di chiarimenti sulla vicenda di via Canale (avvenuta successivamente alla “tardiva” comunicazione del Presidente del Consiglio, Guido Tafuro), restiamo basiti dalle dichiarazioni rilasciate dal sindaco, Avv. Manlio Torquato, al quotidiano "La Città" – si legge nella nota -. Vogliamo far presente al sindaco, il quale, ancora una volta, dimostra una evidente mancanza di serenità, che una semplice richiesta di chiarimenti non può assolutamente essere intesa come un attacco alla Sua amministrazione (la vicenda di via Canale dura infatti da oltre 30 anni così come ha ben ricordato il primo cittadino), né una difesa di un interesse privato. Siamo pronti fin da ora a denunciare con Lui gli autori dei "singolari accordi discutibili" a cui Egli fa riferimento, ivi compresi i "difensori di interessi privati" illeciti. Per la seconda volta non comprendiamo i timori del primo cittadino ad affrontare un Consi-glio comunale monotematico, grazie al quale sarebbe possibile, alla presenza dei cittadini, dissipare tutte le paventate ombre. Prendiamo atto della reazione del sindaco, che da un lato ci stupisce per la gravità delle sue affermazioni, dall'altro, però, non ci meraviglia. Invero, quanto accaduto, è l'ennesima dimostrazione di come il primo cittadino nocerino, in mancanza di argomentazioni convincenti, preferisca gli attacchi personali al confronto (vedi la vicenda relativa al consigliere P. Grassi)".