Pagani. Rifiuti ed igiene urbana ad una svolta

Faccia a faccia, nel pomeriggio di oggi, tra l'amministrazione comunale di pagani e il Consorzio di Bacino Salerno 1. Dopo la fumata nera della settimana scorsa, ieri il sindaco Salvatore Bottone ha inviato una nuova convocazione ai vertici dell'Ente consortile che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti in città. Un summit particolarmente atteso quello di oggi, alla luce della dure dichiarazioni rese dal primo cittadino, che ha segnalato disservizi e ha ipotizzato il possibile affidamento del servizio spazzamento a un'altra ditta.

Da tempo la città di Pagani si presenta sporca, le strade non vengono ripulite con regolaritù. Spesso sui marciapiedi, sia nel centro che in periferia, si accumulano sacchetti ma anche ingombranti e cartoni. Una situazione insostenibile, dovuta a quanto pare anche alla mancanza di uomini e mezzi. “Quotidianamente segnaliamo disservizi e inadempienze ma il Consorzio continua a non rispendere – ha dichiarato qualche giorno fa il primo cittadino ad Agro24 -. Vogliamo capire quali siano le intenzioni dell’Ente consortile: se vogliono andare via ce lo facciano sapere. Il Comune sta facendo la sua parte, abbiamo avviato le procedure per l’acquisto dei cassonetti, stiamo preparando una campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata che coinvolgerà anche le scuole”. Bottone, infine aveva bollato come “negativo” l’atteggiamento assunto dal Consorzio nei confronti del Comune ed aveva evidenziato che in media si registrano circa venti assenze al giorno, per ferie o malattia, presso il cantiere di via Filettine.
Tiziana Zurro