Sant’Egidio del Monte Albino. Una sede per Fido

Sarà inaugurata domani, mercoledì 15 ottobre, la sede operativa dell'associazione "Una zampa per Amico". Il taglio del nastro della struttura, sita in via Aniello Califano (ex scuole elementari) a Sant'Egidio del Monte Albino, è previsto per le 18.30.All'iniziativa prenderanno parte il sindaco Nunzio Carpentieri, il consigliere Francesco De Angelis ed il coordinatore del CSV Salerno. L'associazione nasce su consiglio e continuo sostegno di Sodalis, Centro Servizi al Volontariato della provincia di Salerno. Da maggio 2014 l'associazione , grazie alle delibere approvate (“Cane di quartiere/colonia felina”) ed al lavoro dei volontari sul territorio e presso il canile convenzionato di Sarno, ha permesso al Comune di risparmiare migliaia di euro.

La struttura, in passato scuola elementare, è stata riqualificata grazie alle donazioni di materiali che sono stati riciclati dai volontari. All'interno, sono presenti aree destinate al: recupero psicofisico degli animali (attualmente 3 ), all'educazione cinofila (gratuita, affidata alla Responsabile Regione Campania, nuclei cinofili Anpas ricerca dispersi , Protezione Civile), un'infermeria di base, un box di emergenza, a disposizione della Polizia Municipale, con la quale nei mesi, è stata possibile un'intensa collaborazione e un front office dov'è già presente la modulistica a disposizione della popolazione.

L'apertura della sede al pubblico infatti, si pone l'obiettivo di fornire un punto di riferimento in materia di educazione e benessere animale, sarà inoltre possibile richiedere, gratuitamente, parere legale in materia di diritto animale. La sede vuole essere anche un punto di riferimento per i volontari, vecchi e nuovi, che vorranno collaborare a vario titolo con l'associazione. L'inaugurazione offrirà anche l' un'occasione per presentare i progetti in via di realizzazione (educazione cinofila presso tutti gli istituti scolastici del territorio) e quelli già realizzati in collaborazione con l'amministrazione ( delibere). A seguire i volontari nelle attività c’ è Paco, labrador vittima di maltrattamenti ed abbandono, operatore di pet therapy, a dimostrazione che in ogni animale, si nasconde un tesoro da valorizzare.