La Città di Pompei aderisce al Patto dei Sindaci

La Città di Pompei aderisce al Patto dei Sindaci: il principale movimento
europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali impegnate ad
aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili
nei loro territori. Sottoscrivendo il Patto, i firmatari intendono raggiungere
e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2
entro il 2020.
“Abbiamo ottemperato ad una vecchia delibera destinata
all’oblio – ha commentato il primo cittadino Nando Uliano – Con questa
sottoscrizione e la successiva stesura dal Paes (Piano Azione Energie
Sostenibili) la città di Pompei potrà accedere ad una serie di fondi europei
che riguardano la tutela ambientale e il contenimento delle emissioni
nell’atmosfera. Soldi che potranno essere utilizzati per l’adeguamento
energetico degli istituti scolastici e degli immobili comunali con interventi
migliorativi quali: la sostituzione delle coperture esistenti con materiale in
grado di non disperdere il calore o la sostituzione degli infissi a isolamento
termico. Piccole, semplici azioni che ci consentiranno non solo di adeguarci
agli standard europei in materia di tutela ambientale, ma di ottenere anche un
risparmio sia energetico che economico”.
Il patto dei sindaci, lanciato
dalla Comunità europea mira proprio a sostenere gli sforzi compiuti dagli Enti
Locali nell’attuazione delle politiche in materia di energia sostenibile.
“Questo è solo il primo passo di una serie di
provvedimenti che ci consentiranno di accedere ai fondi europei” è il commento
dell’assessore Raffaella Forgione con delega all’Ambiente, all’Ecologia, ai
Lavori Pubblici e all’Ufficio Europa. Fondi che cercheremo di utilizzare
soprattutto per una riqualificazione urbanistica del Comune e per un restauro
ambientale concreto, nella speranza di trovare nella Regione Campania le
migliori interlocuzioni”.

Conncetivia voucher 2,5

Luigi Novi