La Questura intensifica i controlli: denunciate sette persone. Nel mirino anche un paganese

Nella giornata di ieri il personale della Polizia di Stato appartenente all’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Salerno ha svolto servizi di controllo straordinari del territorio, per prevenire e reprimere i reati di criminalità diffusa, in diversi quartieri cittadini, con particolare attenzione alla locale stazione ferroviaria in Piazza Vittorio Veneto ed alle zone che, a causa dell’evento “Luci d’artista”, sono maggiormente frequentate da cittadini salernitani e turisti.

Sono state controllate, complessivamente, 40 persone, tra cui diverse con precedenti penali a carico, e 18 autovetture. Nei confronti dei conducenti di alcune di queste sono stati elevati verbali per infrazioni al codice della strada.

Presso la stazione ferroviaria un salernitano di 26 anni, è stato denunciato in stato di libertà, perché ritenuto responsabile del reato di inosservanza di provvedimenti dell’Autorità, avendo continuato a svolgere l’attività di parcheggiatore abusivo benché già diffidato dal Questore di Salerno.

Due cittadini rumeni, una donna ed un uomo, entrambi 33enni, sono stati denunciati perché, a seguito del controllo, sono risultati inosservanti del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di far ritorno a Salerno per tre anni, già emesso nei loro confronti dal Questore di Salerno.

Il personale della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Salerno, inoltre, ha denunciato un paganese 46enne, per detenzione abusiva di armi.

I servizi di controllo del territorio, intensificati su disposizione del Questore Alfredo Anzalone sull’intero territorio provinciale, per soddisfare maggiormente le esigenze di sicurezza segnalate dai cittadini, hanno consentito, sempre nella giornata di ieri, ai poliziotti dei Commissariati di Pubblica Sicurezza distaccati di denunciare in stato di libertà: a Battipaglia un uomo di anni 65 per minaccia aggravata; a Nocera inferiore un uomo per omessa custodia ed omessa denuncia di armi; a Sarno un cittadino rumeno 31enne per evasione dagli arresti domiciliari.