Mercato ortofrutticolo Pagani-Nocera. Gambino convoca i concessionari

Pagani. Alberico Gambino chiama a raccolta i concessionari del Mercato ortofrutticolo Pagani-Nocera. L’incontro operativo è fissato per mercoledì prossimo alle 17.30 presso la sala convegni del Consorzio di Bonifica Integrale-Comprensorio Sarno.

Il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, subito dopo il suo reintegro aveva annunciato la sua intenzione di confrontarsi con gli operatori per stilare una programma di interventi atti a favorire il rilancio della struttura e la risoluzione delle problematiche esistenti. Nelle ultime settimane, l’ex sindaco di Pagani ha puntato a più riprese l’attenzione sul Consorzio Mercato ortofrutticolo, prima tendendo alla mano al sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, poi, in una interrogazione presentata alla Regione, aveva contestato l’attuale gestione e chiesto chiarezza sulle assunzioni e sulla “Casa dell’Acqua”, infine, aveva auspicato la riduzione del numero dei componenti del Cda e dei revisori, invitando Regione e Provincia a tenersi fuori dal Consiglio di amministrazione. Ora un nuovo atto, la convocazione di un incontro con quanti operano in seno alla struttura.

In queste ore, tutti i concessionari hanno ricevuto la lettera di convocazione a firma di Gambino. “È necessario –si legge nella missiva- operare di comune accordo -ognuno per le rispettive competenze e possibilità- per individuare e concretizzare ogni possibile soluzione finalizzata al raggiungimento dell’obiettivo comune, rappresentato dalla realizzazione di interventi, sia di natura strutturale che operativa, capaci ed utili per migliorare la vivibilità complessiva della struttura mercatale largamente intesa”. L’esponente di FdI spiega che intende “predisporre un Piano Programmatico relativo agli interventi necessari per il miglioramento della struttura e delle condizioni di vita all’interno di essa, a partire dalle iniziative da mettere in atto per acquisirne la proprietà – evidentemente in capo ai Comuni di Pagani e Nocera Inferiore – e per realizzare interventi strutturali migliorativi finalizzati a risolvere definitivamente anche problematiche antiche. Un Piano Programmatico che sarà trasmesso all’attenzione dell’organo gestionale perché lo sottoponga alle valutazioni ed approvazione dell’Assemblea consortile già convocata per il 10 dicembre”.

Durante la riunione di mercoledì il consigliere regionale spera di “poter raccogliere, dalla viva voce dei protagonisti quotidianamente impegnati nel complesso mercantile, ulteriori esigenze da inserire nel piano programmatico”.