Scafati. Emergenza prostituzione a Bagni

Parte la lotta alla prostituzione dell’amministrazione comunale di Scafati.
Ormai nella contrada Bagni non c’è più limite alla decenza e sempre più
prostitute invadono i marciapiedi di via Manzoni e via Dante Alighieri già a
partire dalle prime ore della sera creando disagi ai cittadini.

“Attraverso il
comando di polizia municipale – ha dichiarato il sindaco, Pasquale Aliberti –
interverremo presidiando la zona e provando a scoraggiare clienti e
prostitute”. Un problema sociale che viene vissuto con esasperazione dai
cittadini di via Manzoni e via Dante Alighieri trasformatesi in un covo di
donne alle prese con mestiere più antico del mondo. Il tentativo di abbordaggio
si verifica già a partire dalle prime ore serali, persino nei confronti di
donne che si trovano a passare per queste strade.

“E’ vergognoso vedere questo
degrado – afferma Paolo Attianese, esponente di FdI – Finora, nonostante tutte
le mie sollecitazioni, non è stata presa alcuna iniziativa dall’assessore
Pignataro che già mesi aveva promesso di risolvere il problema. Siamo stanchi
di vedere minacciata la nostra sicurezza in quello che è diventato un grande
puttanaio”. La contrada Bagni, ma anche la vicina via Nazionale di Angri, è
ormai un distretto a luci rosse e chi ci vive è stanco e lancia l’ennesimo
appello di aiuto, al quale l’amministrazione, questa volta, sembra non rimanere
sorda.