Angri. La Guardia Medica salva un neonato in arresto cardiaco

Un neonato in arresto cardiaco è stato salvato dal personale della Guardia Medica di Angri. Nella notte tra lunedì e martedì i genitori del piccolo sono giunti in via Salvatore Di Giacomo chiedendo l’intervento dei sanitari.

Il piccolo di appena 6 mesi, a quanto pare, era in arresto cardiaco e respiratorio. La madre del bambino spaventata per le condizioni del bimbo lo ha affidato alle cure della dottoressa Errico.
Tutto è accaduto poco dopo la mezzanotte.

Le dott.sse Errico e Pepe si sono adoperate per il massaggio cardiaco, solo dopo 7/8 manovre di compressione, il bambino ha ripreso conoscenza, nel frattempo era stato è attivato anche l’associazione Il Castello del servizio 118.

Trasportato immediatamente presso l’ospedale di Nocera Inferiore il bambino, che ha anche un gemello, stato sottoposto agli accertamenti diagnostici, per valutare gli eventuali danni che la mancanza di ossigeno potrebbe aver provocato a livello cerebrale. Pare che il piccolo soffra di una malformazione cardiaca.

I medici che hanno avuto il compito di salvare la vita a un angioletto di appena 6 mesi, sottolineano che l’importanza di campagne di sensibilizzazione, che possano fornire indicazioni sugli interventi di primo soccorso da mettere in atto in queste occasioni.

JeanFranck Parlati