Sarno. Beni confiscati, il sindaco incontra Libera

L’Amministrazione Canfora ha incontrato i referenti regionali e provinciali dell’Associazione Libera per condividere un percorso comune per il riutilizzo dei beni confiscati alla camorra.

“E’ la prima volta -ha dichiarato Anna Garofalo, referente provinciale di Libera -che un’Amministrazione Comunale si fa promotrice di avviare insieme all’Associazione Libera un progetto comune di riutilizzo a fini sociali dei beni confiscati alla criminalità organizzata”.

Nel progetto saranno coinvolte anche le scuole. 
All’incontro, tenutosi a Palazzo San Francesco, erano presenti il sindaco e presidente della Provincia, Giuseppe Canfora, il presidente del consiglio comunale, Maria Rosaria Aliberti, gli assessori al patrimonio e alle politiche sociali, Emilia Esposito e Vincenzo Salerno, i consiglieri comunali Dea Squillante, Michele Ruggiero, Maria Bellomo e Roberto Robustelli. Per l’Associazione Libera erano presenti Fabio Giuliano, Mariano Di Palma, Anna Garofalo, Riccardo Christian Falcone. Presente alla riunione anche una delegazione di Legambiente con Luca Pucci e Francesca Montuoro.