Pompei. Inchiesta “Terra Santa”: l’ex sindaco D’Alessio torna il libertà

L’ex sindaco di Pompei, Claudio D’Alessio, finito ai domiciliari, nell’ambito dell’inchiesta “Terra Santa”, torna in libertà.

Il Tribunale del Riesame, dodici giorni dopo gli arresti, ha annullato una parte dell’ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti dell’ex primo cittadino.

Stesso provvedimento anche per altre tre persone coinvolte nell’inchiesta sulla gestione del cimitero: il consigliere d’opposizione Attilio Malafronte, l’ex presidente del consiglio comunale Ciro Serrapica e Francesco Mirante, rappresentante della ditta che si occupava della gestione del cimitero.