Scenari Pagani, buona la prima

La prima serata della diciottesima edizione del festival di teatro e musica “Scenari pagani” ha visto in scena nel Teatro del Centro Sociale di Pagani la compagnia “Donati Olesen” in Comedy Show.

Uno spettacolo che in circa 30 anni ha girato in tutto il mondo, che è arrivato a 1500 repliche e che è sempre molto richiesto. Uno spettacolo che ancora diverte e si diverte, perché in maniera semplice e diretta racconta, con occhio ironico e sorridente, la condizione umana.

Il pubblico di Scenari è stato coinvolto da uno spettacolo di marcata comicità fisica, tra il Cabaret e il Teatro, interpretato da due funambolici attori, rumoristi, musicisti, mimi, trasformisti, ciarlatani. Il duo, invece di giocare con le parole, lavora su un altro, ugualmente codificato e sovvertibile linguaggio, quello del corpo, della mimica. Mettendo in scena uno spettacolo che con la semplicità del gesto, con la comunicazione immediata e diretta del corpo, con l’inatteso dei salti nell’assurdo e della distorsione della logica, provoca il divertimento, invece di limitarsi a strappare la risata. Il pubblico dal canto suo è stato invitato a partecipare pienamente allo svolgersi dello spettacolo, ad animare le gags assieme al duo, creando un clima di disteso divertimento che è stato particolarmente apprezzato.

Nel modo di far teatro di Donati ed Olesen c’è una comicità intellettuale, costruita con monologhi o battute che gioca tra io e super-io, tra desideri e insicurezze. E ce n’è poi una che lavora invece apparentemente più in superficie, che va a stravolgere, demenzialmente, ma con effetti devastanti, il senso di mille parole e sensi comuni.

Il prossimo appuntamento con “Scenari pagani” è un programma per mercoledì 18 febbraio, con il concerto di Nino Buonocore.

Agro24Spot