Pagani. Confesercenti Angri “sforna” altri sei eccellenti pizzaioli

Si è concluso, ieri pomeriggio, con la consegna degli attestati di frequenza il laboratorio di pizzaioli STG, che si è svolto presso la pizzeria “Corallo” di Antonio Della Porta, a Pagani. Il corso è stato promosso dalla Confesercenti di Angri ed ha visto protagonisti sei aspiranti pizzaioli, che per cinque giorni hanno seguito le lezioni tenute dal maestro Angioletto Tramontano, dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani.

Venti ore di full immersion con il disciplinare europeo STG (Specialità Tradizionale Garantita). I sei corsiti, tra i quali un giovane bolognese e un ragazzo proveniente dalla Svizzera, hanno scoperto i segreti dell’arte bianca: dalla composizione delle farine e dei lieviti per la preparazione degli impasti, alla lievitazione, alla formatura dei panetti, alla farcitura fino alla cottura. I partecipanti hanno ottenuto ottimi risultati, e qualcuno ha già conquistato un’opportunità di lavoro.
Grande la soddisfazione del presidente della Confesercenti Angri, Aldo Severino. “Il nostro obiettivo è quello di offrire di sbocchi lavorativi a chi decide di partecipare ai laboratori e i risultati non sono mancati. Molti dei ragazzi che hanno frequentato le lezioni hanno già avuto opportunità occupazionali, sia in zona che all’estero – ha dichiarato Severino -. Un ringraziamento particolare ad Angioletto Tramontano per la sua preziosa collaborazione e alla Pizzeria “Corallo” che ha aderito all’iniziativa”.

A consegnare gli attestati ai corsisti, insieme al maestro Angioletto Tramontano, l’assessore Alfonso Marrazzo. “Un’iniziativa davvero lodevole quella messa in campo dalla Confesercenti Angri – ha commentato -. Questi ragazzi, alcuni dei quali provenienti da altre regioni e addirittura dall’estero, in pochi giorni si sono trasformati in eccellenti pizzaioli. Mi congratulo con loro, con il maestro Tramontano e con gli organizzatori. Un ringraziamento anche ai titolari della Pizzeria “Corallo”, che hanno aderito a questa importante iniziativa, che forma i giovani e offre significativi sbocchi occupazionali”.