Pagani Servizi, due ex Multiservice non siglano l’intesa. L’amarezza di Bottone

Potrebbe aprirsi una dura battaglia legale tra la “Pagani Servizi srl” e i due ex dipendenti della Multiservice che non hanno firmato l’accordo e hanno preannunciato ricorso. In due distinte note protocollate al Comune e ora nella mani dell’amministratore unico, Carmine La Mura, i due ex impiegati hanno espresso le loro perplessità. Nella nuova società c’è spazio solo per due dei cinque ex amministrativi, quindi a tre impiegati è stato prospettato un cambio di mansione. Proposta bocciata dai due lavoratori: il primo si era visto riconfermato nel ruolo di impiegato ma con un livello inferiore, il secondo invece era stato indirizzato al settore giardinaggio.

Il sindaco Salvatore Bottone, pur non nascondendo l’amarezza per questa situazione, si dice soddisfatto. “La nascita della società è stata una scommessa in cui tanti non credevano, invece, siamo riusciti a realizzare il progetto – ha affermato -. Per quanto riguarda i due lavoratori, ho trasmesso le loro note all’amministratore unico e sarà lui a rispondere. Sono amareggiato, perché speravo che tutti mostrassero lo stesso attaccamento nei confronti della città manifestato dall’amministrazione, dal Consiglio comunale e anche dagli esponenti della minoranza che hanno sostenuto questo progetto. Ora ognuno farà valere le proprie ragioni”.

Tiziana Zurro