Angri. Occhi elettronici per garantire sicurezza

Occhio elettronico sulla città. Focus particolare sulle scuole e i luoghi pubblici pronti ad essere vigilati dalle telecamere di sicurezza. E’ quanto annunciato dal sindaco di Angri, Pasquale Mauri, all’indomani della nuova ondata di furti, scippi, rapine e vari atti di vandalismo registrati nella cittadina angrese.

Dopo attente valutazioni del caso l’affidamento del “servizio di video sorveglianza” è stato prima discusso e poi deliberato in giunta lo scorso 20 febbraio con la redazione di un’apposita delibera. L’atto di indirizzo è stato destinato al responsabile dell’UOC Promozione Socio Culturale dell’ente che dovrà eseguire tutte le procedure necessarie inerenti l’affidamento del servizio. Un servizio indispensabile, si legge nell’atto di indirizzo della giunta, per “assicurare maggiore sicurezza agli alunni delle scuole”, ma anche a “tutelare il patrimonio dell’ente” e “prevenire tutti i reati e tutte le forme di vandalismo presso gli edifici scolastici”.

Edifici spesso presi di mira dai vandali che la scorsa estate addirittura distrussero l’intero plesso Taverna del terzo circolo didattico, in Via Nazionale.

“Stiamo predisponendo gli atti per l’installazione di impianti di video sorveglianza e radio allarme presso tutti gli istituti scolastici comunali oltre che parchi e parcheggi pubblici – ha dichiarato il sindaco -. In attesa dei lavori, un addetto al parcheggio sarà sempre presente in orario diurno presso il parcheggio ex MCM dove negli ultimi giorni si sono registrati alcuni atti vandalici a danno delle auto in sosta”.

Luciano Verdoliva