8 marzo, Flash Mob a Scafati

Nonostante il freddo gelido, la manifestazione al femminile organizzata dalla Consigliera Carmela Berritto, da Nancy Daviducci che ha coordinato la parte tecnica e dalla giornalista Giovanna Cruscuolo che si è occupata della comunicazione, ha riscosso un buon successo.

Ad aprire la kermesse al Plaza, il flashmob danzato dalle allieve della scuola di danza Lucirosa, poi i saluti della Berrito. Il suo intervento ha emozionato molto il pubblico presente: “non ho problemi né imbarazzo nell’affermare pubblicamente che anche io, molti anni fa, ho subito maltrattamenti fisici e psicologici da un uomo che diceva di amarmi. Col senno del poi, ho capito che quello non era amore ma era una malattia! Per questo, in questa occasione,desidero invitare tutte coloro che vivono disagi del genere a ribellarsi e a denunciare chi agisce in maniera violenta”. Un applauso lungo per Carmela Berritto che dopo il suo “sfogo” ha ringraziato il responsabile dell’ufficio cerimoniere Liberato Sicignano e gli Assessori Ugliano, Chirico ed Accardi presenti insieme all’Assessore Alfonso Marrazzo di Pagani. Assente giustificato l’Assessore alla legalita’ Antonio Pignataro, al quale Carmela Berritto ha rivolto saluti e ringraziamenti.

Spazio, poi, alle esibizioni degli allievi del maestro Santarpino: musica lirica, interpretata da soprano e tenore. Grandi emozione e brividi con l’attrice Monica Pepe nei panni di una folle alle prese con i suoi “fili del cervello come quelli di uno scoobidoo”.

E poi ancora la cultura con la caporedattrice di Insieme Scafati Benedetta Ferrara con la lettura di un brano di Oriana Fallaci. Interesse ha suscitato anche la dimostrazione di autodifesa personale dimostrata dai maestri della palestra Young Club. E poi lo sport: la Givova Ladies, la Xenia Volley rappresentata da Lorella Ascolese ed il calcio di cui la Criscuolo ne è portavoce ( unica donna in una società formata da tutti uomini).

Essenziale anche la presenza della CRI sezione locale, e il volontariato, rappresentato da Giuseppe Fienga. Un ringraziamento speciale anche al CIF ( comitato italiano femminile) rappresentato da Claude Persico, esperta sulle vittime del femminicidio: la Persico, ha fornito l’elenco cronologico di tutte le donne morte di femminicidio nel 2014 e, simbolicamente, sono stati adagiate su candide sedie, le loro fotografie ed oggetti femminili.

Suggestione e commozione in egual misura per questo “angolo di riflessione”. Gli utenti del centro “Raggio di sole” hanno portato il proprio sorriso, accompagnati da Ilenia Cardillo. Soddisfazione generale, omaggi floreali da parte della Berritto alle due preziose Daviducci e Criscuolo. Chiusura in allegria con la parata del gruppo “Saylor Majorette” di Scafati. Buona la prima. Appuntamento alla prossima