Lega Pro. Salernitana corsara a Lecce, poker Paganese

Turno infrasettimanale per la Lega Pro, giornata n. 29 importante per la parte alta della classifica ed anche per la zona retrocessione. Da un lato, la capolista Salernitana a Lecce e dall’altro, la Paganese in casa contro l’Ischia per non essere risucchiata nella zona calda dei playout.

Solito spezzatino, alcune gare nel pomeriggio ed altre in serata, ormai ci siamo abituati.
Il pareggio del Benevento in casa con l’Aversa, ha reso la gara di Lecce maggiormente importante, in virtù di una potenziale fuga granata.

Rientrati nella Salernitana, Trevisan e Pestrin, ciò ha garantito una migliore copertura in difesa, anche perché nelle fila del Lecce un certo Miccoli é sempre temibile.

Per la Paganese una partita da scontro diretto, parola d’ordine tenere più lontana possibile la zona retrocessione.

I granata, hanno tenuto testa al Lecce, chiudendo sullo 0-0 il primo tempo, occasioni da rete per entrambe le contendenti. Gli azzurrostellati, invece, sono passati subito in vantaggio nei primi minuti con la rete di Bergamini, mantenendo il risultato inalterato sino alla chiusura della prima frazione.

Nel secondo tempo, la Paganese ne fa tre e chiude la pratica Ischia, vincendo 4-0 (reti di Vinci, Russini e Girardi) mentre la Salernitana con la rete di Colombo in terra salentina lancia la squadra verso la fuga: serie B vicinissima.

Giuseppe Colamonaco