Pagani. Affidamento beni confiscati, pronto il bando

“L’avviso pubblico per l’affidamento dei beni confiscati alla criminalità rappresenta, nella sua concretezza, il fare quotidiano che caratterizza l’azione dell’Amministrazione da me guidata”. Con queste parole il sindaco Salvatore Bottone annuncia la pubbliacazione dell’avviso che consentirà di assegnare i beni confiscati alla malavita ad attività sociali.

“Un fare quotidiano – aggiunge il primo cittadino – che si inserisce in un percorso che non si ferma alle parole ma che vede in questo avviso la volontà di dare spazio alle forze sane del territorio in una comunità che è fatta di tantissime persone per bene. In quest’ottica, il mio messaggio e quello dell’intera Amministrazione – che condivide in pieno questa scelta, va il bando per l’utilizzo dei beni per esclusive finalità sociali ed istituzionali in quanto rappresenta un modo per ridare alla città di Pagani la dignità che merita. Così facendo i beni diventano patrimonio di tutti per l’uso sociale che di essi se ne fa e contribuiscono a potenziare il valore culturale, sociale, ma soprattutto etico di queste azioni.
Ritengo, senza alcun dubbio che l’avviso pubblico, per il messaggio che porta con sé, rappresenti una opportunità di riscatto della società civile, un’occasione reale per avvicinarla alle istituzioni”.

Bottone annuncia, infine, che il bando – la cui scadenza è fissata per le ore 12.00 del 30/05/2015 – e le modalità di presentazione della domanda di ammissione sono disponibili sulla homepage del sito del Comune di Pagani e nella sezione Albo pretorio.