Nocera Inferiore.”La Città Incantata”, si chiude la seconda edizione

Si è svolta in mattinata nell’Aula Consiliare del Comune di Nocera Inferiore la cerimonia conclusiva della rassegna-festival “La Città Incatata”, giunta al secondo anno di realizzazione. Saluti del Sindaco Torquato e a seguire la consegna dei premi ai vincitori del concorso dedicato ad Andrea Vertorano, funzionario dell’Ente, venuto mancare quattro anni fa. In apertura della cerimonia i saluti del Primo Cittadino che ha manifestato profonda soddisfazione per i risultati raggiunti anche in questa seconda edizione.

Il Sindaco Torquato, dopo aver ringraziato tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione, in particolare l’Ufficio della Pubblica Istruzione, l’associazione Social Project e il Direttore Artistico dott. Antonio Maiorino, ha esaltato la funzione educativa e formativa dal punto di vista culturale del festival affermando che la città di Nocera Inferiore è in grado di organizzare e gestire eventi del genere, che si spera possano essere programmati anche negli anni a seguire. “Nocera non è solo calcio ma è anche cultura” ha affermato il Primo Cittadino affermando che i giovani non devono soffermarsi solo agli eventi calcistici.

Il Sindaco ha poi ricordato la figura del Rag. Vertorano, funzionario integerrimo dell’Ente, evidenziandone le doti di ottimo ed onesto dipendente pubblico. Dopo i saluti di rito anche da parte del Vice Sindaco, dott.ssa Vigliar, si è proceduto alla consegna dei premi ai vincitori del concorso collegato al festival avente come tema la legalità. Registrate undicimila presenze alle proiezioni dei dieci film previsti in rassegna, con la partecipazione di quasi tutti gli Istituti scolastici del territorio. A chiusura della rassegna sono stati donati alla biblioteca comunale, dalla rivista “Il Risorgimento Nocerino” e dal Direttore del giornale, Luigi Di Mauro, quattordici libri. Sono quattordici romanzi che hanno ispirato la realizzazione dei film inseriti nella rassegna. Questa seconda edizione si è potuta realizzare grazie anche all’intervento economico di sponsor locali.