Pagani. Strade dissestate, operai in azione

Dopo gli interventi “tampone” arrivano, fortunatamente, quelli radicali. Al via il rifacimento del manto stradale di via Olivella. L’arteria, che da Pagani conduce a Nocera inferiore e che corre dinanzi al distretto sanitario Pagani-Sarno, versava in condizioni pietose. Buche e avvallamenti rendevano la vita difficile ad automobilisti, centauri, ciclisti e pedoni.

Dopo le numerose segnalazioni, finalmente, si corre ai ripari. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvatore Bottone, ha deciso di avviare gli interventi di manutenzione partendo da una strada d’accesso alla città per chi proviene da Nocera. Nella notte tra lunedì e martedì, gli operai della ditta incaricata sono entrati in azione, sotto gli occhi vigili del primo cittadino Salvatore Bottone e del consigliere di minoranza Rita Greco, che hanno assistito all’avvio delle operazioni.

Bottone, forse in risposta ai numerosi scatti che quotidianamente vengono pubblicati dai cittadini che segnalano disservizi e disagi, ha postato le foto sulla sua pagina Facebook, annunciando: “Via Olivella. Rifacimento dell’intero manto stradale con intervento che impegnerà la ditta questa notte e domani notte. Impegno costante. Lavoro quotidiano che trova conferma nelle azioni concrete”.

Immancabili i commenti dei cittadini che, plaudendo all’avvio dei lavori, puntato i riflettori sulle altre arterie dissestate, tutte molto trafficate, al momento impraticabili: in primis, via Carlo Tramontano, la cosiddetta Variante, che si è trasformata in un sentiero di guerra. Finora, il Comune alle prese con i “buchi” di bilancio si è limitato a garantire qualche rattoppo ma, considerate le precarie condizioni in cui versano alcuni tratti, si invocano interventi mirati anche in via Macinanti, via Mangioni, via De Gasperi e molte altre strade sia nel centro cittadino che in periferia.

Tiziana Zurro