Gambino festeggia nella sua Pagani e lancia la sfida all’amministrazione

Reduce dall’estenuante testa a testa con l’altro candidato di FdI, Nunzio Carpentieri, che ha superato per una manciata di voti, nel pomeriggio di oggi, Alberico Gambino ha festeggiato la sua riconferma in Consiglio regionale nella sua città, Pagani.
A piedi ha attraversato il centro cittadino per raggiungere il comitato di corso Ettore Padovano, dove decine di sostenitori lo attendevano, per salutarlo e brindare.

Abbracci, baci, commozione e tanto entusiasmo. Gambino ha superato le diecimila preferenze e a Pagani ha ottenuto 3099 voti.

“Domani andrò a piedi a Pompei”, ha rivelato mentre raggiungeva il comitato dove lo attendevano anche la moglie e le figlie. Poi, gli auspici e le stoccate. “Questo voto dimostra che la città ha voglia di rinascere – ha commentato Gambino -. Spero di potermi confrontare con tutti i miei cotnerranei per portare avanti idee, progetti e sogni per migliorare le condizioni di vita nel nostro territorio. E’ stata una campagna elettorale entusiasmante, una competizione che ho portato avanti con sobrietà, parlando alla gente dei programmi. Non h mai detto niente contro nessuno. E’ il mio modo di fare ed, evidentemente,, è il modo che piace”.

Infine, la stilettata all’amministrazione Bottone: “Non ho ancora fatto una dettagliata analisi del voto – ha concluso Gambino-. Di sicuro i risultati testimoniano che cìè un malcontento in città rispetto alle grandi truppe organizzate dell’amministrazione che sostenevano un altro candidato”.

Tiziana Zurro