Regionali. Aliberti e Paolino contro Giovanni Romano: “Nella sua città De Luca ha preso il triplo dei voti di Caldoro”

L’indice è puntato contro il sindaco di Mercato San Severino, Giovanni Romano. L’ex candidato presidente della Provincia di Fratelli D’Italia è indicato dal vertice provinciale di Forza Italia quale primo responsabile della debacle di Stefano Caldoro, non riconfermato per i risultati deludenti di Salerno, come lui stesso ha dichiarato a margine del voto.

“Nella città di chi è stato assessore regionale per cinque anni – ha spiegato in conferenza stampa il primo cittadino di Scafati Pasquale Aliberti – Enzo De Luca ha preso il triplo dei voti del presidente uscente. Fossi stato in Caldoro la prima telefonata l’avrei fatta proprio a Romano, per chiedergli cosa avesse combinato”.

Posizioni che marcano le distanze tra i due partiti, in forte contrapposizione su scala provinciale fin dalle ultime elezioni provinciali, che videro Aliberti “boicottare” l’elezione di Romano, favorendo Giuseppe Canfora.

“Caldoro troppo educato – ha aggiunto l’unico consigliere forzista eletto in provincia, Monica Paolino, coniuge del primo cittadino scafatese – Con De Luca avrebbe dovuto alzare i toni, alla luce del suo modo di comunicare. De Luca è stato arrogante, ci ha accusato dopo che avevamo risanato i conti di una Sanità sfasciata dal suo schieramento. Bisognava essere più incisivi”.

Adriano Falanga