Scafati. Aliberti: “Continueremo a lavorare nell’interesse del territorio”

“Continueremo a lavorare nell’interesse del territorio e con l’impegno di sempre perché crediamo che i rapporti istituzionali debbano andare oltre le appartenenze politiche. Mi auguro che chi governerà la Regione lo faccia con questo spirito”. Così il primo cittadino Pasquale Aliberti, a margine del successo elettorale che ha visto la riconferma della moglie Monica Paolino tra i banchi del consiglio regionale.

Aliberti non teme la rottura dell’asse consolidato con la Regione: “In questi anni con Caldoro Presidente abbiamo creato un asse importante con la Regione Campania”. Nessun rischio per il nuovo piano ospedaliero presentato a Febbraio e in fase di approvazione presso i ministeri competenti: “spero si riparta dal risanamento messo in campo in questi cinque anni da Caldoro e dal Piano Ospedaliero che riapriva i PO della Provincia di Salerno e reinseriva il nostro “Mauro Scarlato” nella rete dell’emergenza” ha aggiunto ancora il primo cittadino. E’ sereno anche sul proseguio delle grandi opere lanciate dal Più Europa e ad oggi in fase di realizzazione: “andiamo avanti convinti che i finanziamenti già assegnati delle opere dipendono dalle nostre capacità”.

Infine, al primo cittadino chiediamo se questa tornata elettorale andrà a cambiare gli equilibri di maggioranza e soprattutto se la poltrona di Presidente del consiglio comunale di Pasquale Coppola sia in discussione. “La maggioranza è quella uscita dalle urne alle scorse amministrative, quella voluta dal popolo ma non può avere al suo interno un personaggio che pensa di boicottare l’attività amministrativa, fare ostruzionismo o frenare il nostro operato con denunce – è schietto Pasquale Aliberti – Sul Presidente dell’assise deciderà il Consiglio, auspicando in ogni caso di avere un Presidente che rispetti la terzietà”. Presto una rimodulazione della Giunta, l’opposizione aveva sostenuto che il governo cittadino non rispettasse le quote rosa imposte dalla legge Del Rio: “abbiamo sempre rispettato la normativa” chiosa il sindaco.

Adriano Falanga