Angri. Neo assessori al centro delle polemiche, parla Ferraioli

E’ al centro delle polemiche la giunta del neo sindaco di Angri, Cosimo Ferraioli. Subito dopo la presentazione era scoppiato il “caso” Giovanni Padovano, delegato al Bilancio e indagato nell’ambito di un’inchiesta che ha coinvolto l’ex amministrazione comunale e alcuni funzionari del comune di San Valentino Torio dove il professionista ricopre l’incarico di dirigente contabile.

Nelle ultime ore l’attenzione si è spostata sull’assessore all’ambiente, l’imprenditrice Maria Rosaria De Clemente, nominata in quota a “Forza Angri”, la cui famiglia titolare di un’azienda avrebbe avviato in passato un contenzioso tributario con Comune e Soget. Circostanza che sarebbe causa di incompatibilità.

“La giunta è stata nominata soltanto in termini di composizione, però i decreti di nomina non sono stati ancora fatti – ha chiarito il sindaco Cosimo Ferraioli-. Con la dichiarazione di non incompatibilità ciascuno si assumerà le proprie responsabilità”.

Non si escludono, quindi, colpi di scena.

Luciano Verdoliva