Città di Nocera. Esposito prova il nuovo modulo, sei le reti al Sorrento

Con un risultato tennistico, il Città di Nocera supera il Sorrento tra le mura amiche. Sei le reti dei padroni di casa, che hanno sancito la differenza tra le due formazioni. Nei primi venti minuti il Sorrento ha cercato di giocare la gara difendendosi, anche ordinatamente. Poi il gol di Majella al 22mo ha spianato la strada al Città di Nocera. Majella , in chiusura della prima frazione, con la seconda rete, chiude la gara. Nella ripresa, il penalty e le due reti per Carotenuto, compresa la marcatura di Scibilia, anch’egli dal dischetto degli undici metri, disegnano un incontro in discesa e mai in discussione per i molossi.

Nelle interviste, mister Rocco del Sorrento, ha evidenziato la superiorità dei padroni di casa, dicendo: “Il Città di Nocera, per me è il top”, poi colto da malore ha dovuto rinunciare alle domande. Il presidente dei costieri, ha poi rassicurato la stampa sulla ripresa dell’allenatore. Emozionato Majella che, negli spogliatoi, ha dedicato la doppietta a tutta la squadra. Soddisfatto mister Esposito, non solo per i gol, ma anche per la prova: “Abbiamo giocato col 4-4-2 e penso di riproporlo, abbiamo gli uomini per farlo”.

Tra gli applausi l’esordio bis al San Francesco di Vincenzo De Liguori, il suo ingresso in campo ha cambiato volto alla gara. Due le espulsioni per parte, in una partita estremamente corretta: negativa la prestazione di Catanoso rispetto alle decisioni prese. Buona la presenza del pubblico locale, venti i tifosi provenienti da Sorrento. Migliori in campo, motorino Scibilia e super Imbimbo.

Giuseppe Colamonaco