Truffa al casello autostradale. Due automobilisti fermati dalla Polstrada

Scroccavano i pedaggi autostradali con uno stratagemma semplice ed efficace. Centinaia di volte con le loro auto eludevano sistematicamente la barriera della stazione di arrivo. A porre fine alle loro corse gratis ci ha pensato la Polizia Stradale di Caserta che ha denunciato un 48 enne, originario di Napoli, ed un marocchino residente a Chieti.

Per loro un’accusa pesante: truffa per quasi 17mila euro alla società Autostrade per l’Italia. Secondo quanto sarebbe stato accertato dagli agenti della Polstrada, i due, fermati agli svincoli di Caserta Nord e Palma Campania, eludevano il pagamento del pedaggio all’uscita telepass dei caselli accodandosi ad un altro veicolo e superando così la sbarra prima che si abbassasse.

Il 48enne napoletano a bordo del suo veicolo con targa polacca, sarebbe transitato per 163 volte nelle piste dedicate telepass di Roma Sud, Napoli e Nola senza mai versare un pedaggio per un totale di 14mila euro. L’extracomunitario avrebbe, invece, compiuto 171 transiti al casello dell’A30 di Palma Campania per un importo di 3.000 euro. I veicoli sono stati sottoposti a sequestro.