Sarno. Stazione di Lavorate si pensa al comodato d’uso

La stazione di Lavorate, sulla tratta per Mercato San Severino, è stata classificata tra quelle di “bronzo” dalle Ferrovie dello Stato. In pratica, è possibile chiederne il comodato gratuito, ma occorre una progettualità che consenta di convincere le stesse FfSs della bontà dell’affidamento. In molte parti d’Italia, l’alternativa all’abbandono di questi vecchi presidi di tratte dismesse è stato proprio il riutilizzo a fini generali o, in qualche caso, anche imprenditoriali. L’unico onere è la manutenzione ordinaria a carico del comodatario.

“La stazione della frazione versa da anni in uno stato di degrado e questa può essere l’occasione per avviarne il recupero. Le ipotesi da mettere in campo possono essere svariate – afferma il vicesindaco Gaetano Ferrentino -. Si può pensare a un museo, magari della civiltà contadina, a una galleria espositiva o a fini sociali generali. È capitato, infatti, che nei fabbricati siano state insediate anche mense dei poveri oppure centri sociali e culturali destinati all’aggregazione e laboratori in genere. Pertanto, le associazioni del territorio, i privati o gli imprenditori, in particolare, di Lavorate possono proporre un progetto di riutilizzo e di auto sostentamento per chiedere, insieme al Comune, l’affidamento del bene alle Ferrovie dello Stato. La competizione di idee e progetti – conclude – sarà sicuramente un ottimo stimolo per far rivivere un luogo morto. Più idee saranno messe in campo e più qualità si potrà esprimere. Quindi, si resta in attesa della proposta di chiunque voglia raccogliere l’appello lanciato. Ridiamo insieme vita alla vecchia stazione”.