Castel San Giorgio. Sammartino si dimette, ora è corsa contro il tempo

Crisi politica seria a Castel San Giorgio. Il primo cittadino Pasquale Sammartino presenta le proprie dimissioni dopo avere apertamente rotto con il Partito Democratico. In pochi mesi si è eroso il consenso elettorale che aveva portato Sammartino clamorosamente alla guida della cittadina della Valle dell’Orco.

Le troppe divergenze hanno portato il sindaco a formalizzare le dimissioni rimettendole nelle mani del segretario locale del Pd ed ex sindaco, Andrea Donato. Decisivi saranno i prossimi venti giorni. Sammartino in questo spazio di tempo dovrà verificare se ci sono margini e programmi per continuare la sua esperienza amministrativa.