Cava de’ Tirreni. Al via il Progetto di Ricerca Nazionale sui Disturbi Alimentari nell’Infanzia

Si è tenuto, lunedì pomeriggio, il primo incontro tra l’Assessore alle Politiche Sociali, Autilia Avagliano ed i genitori dei bambini dell’asilo nido comunale di via Carillo, ai quali è stato illustrato il progetto di Ricerca Nazionale su: “I Disturbi Alimentari nell’Infanzia”.

Il progetto è coordinato dall’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile del Dipartimento Salute della Donna, del Bambino e dell’Adolescente, dell’Azienda Ospedaliera Sant’Orsola Malpighi e dall’ Università di Bologna, diretta dal Professore, Emilio Franzoni che ha individuato nell’asilo nido comunale un modello ottimale per l’effettuazione della ricerca.
Il progetto si articolerà in due fasi:
– Riunione con i genitori dei piccoli utenti nel corso della quale sarà spiegato il piano di lavoro e sarà consegnato il consenso informativo che i genitori, in caso di accettazione, firmeranno e consegneranno alla direzione dell’asilo nido comunale;
– Ricezione e consegna dei questionari alle famiglie che hanno dato il consenso.

Tale partecipazione contribuirà alla ricerca nazionale per l’individuazione della reale diffusione di difficoltà alimentari nell’infanzia. I risultati, in forma anonima ed aggregata, saranno presentati in un convegno che si terrà a Bologna e saranno pubblicati a livello nazionale.

“Il mio auspicio – afferma l’assessore Autilia Avagliano – è che i genitori facciano tesoro dell’iniziativa che intende fornire un valido aiuto alle famiglie per rendersi conto di eventuali problematiche legate alla corretta alimentazione e attivarsi per risolverle”.