Eboli. Il primo cento giorni Cariello visti dall’opposizione

100 giorni di amministrazione Cariello, il bilancio dei coordinamenti cittadini Forza Italia-Noi Sud-Eboli Avanti-Gioventù Ebolitana.

Di seguito il testo del comunicato:

“Cittadini,ricorderete il volantino distribuito in campagna elettorale inneggiante a fantomatici progetti da realizzare in soli 100 giorni di amministrazione. Ebbene, al fine di una corretta informazione sulla vita politica e amministrativa della nostra Città, non possiamo esimerci da analizzare punto per punto quelle promesse elettorali, constatando che sono rimaste sulla carta.

#Sicurezza
Basta farsi un giro nelle nostre zone periferiche per capire che Eboli non è sicura:
– il sistema di videosorveglianza non è stato potenziato;
– il tavole interforze, per rafforzare i controlli, non è stato istituito;
– il censimento degli stranieri, che oramai sono il 13% della popolazione, mai avviato;
– la litoranea che attraversa loc. Campolongo è diventata terra di nessuno;

#Eboli Mare

Un grande scandalo ha aperto la stagione estiva 2015: la “solita ditta” ( così definita dall’allora consigliere comunale di opposizione oggi Sindaco ) ha gestito nuovamente i parcheggi e la vigilanza a mare.
Il tutto condito dalle solite scene:
– rifiuti ovunque e micro discariche a bordo strada;
– prostitute fin dalle prime ore del mattino;
– illegalità diffusa nella fascia pinetata.

Città di #storia #arte #cultura
Il cartellone degli eventi estivi è stato un manifesto di promozione per eventi privati. Infatti, sono stati inseriti tutti gli avvenimenti dei centri commerciali.
Inoltre va chiarito che le manifestazioni che hanno interessato la zona dell’Ermice e dintorni sono state organizzate e promosse esclusivamente da volontari che amano la nostra Città.

Sportello #Europa
Eloquente il dato: € 0,00 di fondi comunitari per le casse comunali.

#Amministrazione Trasparente
La nota vicenda sulle incompatibilità (per mancato pagamento dei tributi locali) e la mancata pubblicazione dei redditi sul sito comunale sono segnali opposti a questo progetto”.