I grillini abatesi alla manifestazione per l’Acqua Pubblica: “L’Amministrazione Varone assente”

Sabato mattina 28 novembre, si è tenuta a Napoli la Manifestazione Regionale per l’Acqua Pubblica, partita da Piazza Matteotti con destinazione “Palazzo S.Lucia”, sede della Giunta Regionale della Campania. L’evento è stato organizzato dal Coordinamento Regionale dei Comitati Campani, assieme alla Rete dei Sindaci per l’Acqua Pubblica dell’ Ato3 Sarnese – Vesuviano, all’indomani dell’approvazione, avvenuta alcune settimane fa, della Legge Regionale sul Riordino del Servizio Idrico Integrato in Campania.

:Sindaci, Comitati, attivisti e cittadini, sono scesi in piazza per chiedere l’immediato ritiro del DDL De Luca/Bonavitacola appena approvato, di apportare le opportune modifiche e cambiarne quindi il Testo, che penalizza fortemente le comunità locali, in quanto con questa legge approvata, in linea col Governo Renzi, a breve verrà costituito un unico Ente di Governo della risorsa idrica in Campania, con un CDA composto da un Direttore Generale, un presidente e un comitato esecutivo di soli 20 Sindaci sui 550 dell’intero territorio Campano – si legge in una nota -. Questo CDA espropria tutti i Sindaci da qualunque potere decisionale riguardo la Risorsa Idrica. Di essi, solo 150 verranno relegati, con 5 ambiti distrettuali, a dare ai 20, una forma “di indicazione” su alcuni punti, ma nulla più potranno fare per i propri cittadini e per i territori, come spesso hanno fatto, sino ad alcuni anni fa. Tutto ciò potrà mettere a serio rischio sia la gestione Pubblica del servizio, che addirittura le Sorgenti Campane stesse, favorendo un processo di Privatizzazione della Risorsa Idrica”.

E ancora: “All’evento a Napoli organizzato da Comitati e Sindaci, l’Amministrazione Abatese, nonostante di tanto in tanto si mostri solidale alle Amministrazioni dei Comuni della rete civica dell’Ato3 per l’Acqua pubblica, proprio nel momento più importante, cioè quando bisognava dare un segnale forte, netto e concreto in difesa del Bene Comune Primario e della propria comunità locale, HA DISERTATO L’EVENTO!
Noi del locale Meetup “Amici di Beppe Grillo Sant’Antonio Abate”, presenti all’evento, e da tempo in prima linea per la difesa e la tutela dei Beni Comuni, come cittadini Abatesi, precisiamo anche che, alla Manifestazione, oltre a mancare l’Amministrazione Comunale, sono mancati, come sempre, anche gli altri Politici, Politicanti e aspiranti tali, sopratutto “giovani” della nostra amata cittadina, che purtroppo vediamo da anni presenti solo ed esclusivamente nelle tornate elettorali o in operazioni di facciata, per accaparrarsi consensi e/o strumentalizzare qualche singola questione, o addirittura per trarre “benefici” personali.
Di tutto ciò siamo solo profondamente rammaricati.
Invitiamo quindi l’Amministrazione Abatese a seguire con serietà l’esempio di molti Paesi limitrofi che, quanto meno sulla tematica dell’Acqua, fonte essenziale di vita per gli esseri viventi tutti, tutelano e difendono i propri cittadini, stando in prima fila e mettendoci la faccia.
Ai nostri amministratori e agli altri politici ricordiamo che la “politica” é lo strumento per fare gli interessi dei cittadini, del Popolo, non i propri”.