Audizione sull’organizzazione della rete ospedaliera. Paolino (FI): “Immediata apertura del Punto di Primo Intervento a Scafati”

Il consigliere regionale Monica Paolino (FI) interviene sugli ospedali di Scafati e Agropoli, nell’ambito della V Commissione consiliare permanente e dell’audizione convocata martedì avente ad oggetto ‘Rete ospedaliera – atto aziendale e organizzazione attività 2016’. Al sub commissario Asl Salerno Giuseppe Longo, il consigliere di Forza Italia ha chiesto l’immediata apertura del Punto di Primo Intervento per il presidio ospedaliero di Scafati.

“La Provincia di Salerno – ha dichiarato il consigliere Paolino – è stata mortificata e penalizzata dal decreto 49, che non è stato attuativo per tutta la Provincia bensì solo per gli ospedali di Scafati e Agropoli. Tali presidi ospedalieri, infatti, sono stati chiusi prima ancora che venisse approvato un Piano per l’Emergenza, e con un pronto soccorso chiuso il territorio non può considerarsi in sicurezza. Eppure esiste un deliberato comunale con il quale si chiede la correzione del decreto 49 disposto da Bortoletti, che certificava nel Piano Attuativo Aziendale – sulla base di un falso presupposto – un tempo di percorrenza inferiore a cinque minuti tra Scafati e il PS di Nocera inferiore a dieci minuti da Sarno. Esiste, inoltre, un atto ufficiale in Regione Campania, un Piano dell’Emergenza approvato nel 2012, che individua il presidio ospedaliero di Scafati come Punto di Primo Intervento, una struttura più organizzata capace di mettere in sicurezza il territorio. Tale PPI, nonostante le nostre sollecitazioni, non è stato mai attivato a Scafati. Al sub commissario dell’Asl Sa Giuseppe Longo, ho chiesto, vista la necessità nel nostro territorio di salvaguardare la salute dei cittadini, di aprire, nell’immediato, il Punto di Primo Intervento presso l’ospedale Mauro Scarlato e di dotarlo di personale e mezzi necessari al suo funzionamento”.