Pagani. Inchiesta Criniera: a febbraio il processo

Inchiesta “Criniera”, il 26 febbraio inizia il processo per oltre 40 delle persone coinvolte. Rinviati a giudizio tra gli altri il consigliere regionale Alberico Gambino, Massimo D’Onofrio, Aldo Cascone e i fratelli Antonio e Michele Petrosino D’Auria.

Escono dalle indagini e dal processo il paganese Alfonso Manzella alias “Zuccherino”, Francesco Marrazzo, alias “O’Cuozz”, Raffaaele Trapani, presidente della Paganese Calcio, Vincenzo Buonocore alias “Pisiell”, Marco Bergamo alias “Pippone”.

Per Gambino è stata annullata l’accusa di associazione a delinquere, così come ravvisato dalla Cassazione, che aveva sancito la sostanziale ripetizione delle accuse in corso al processo d’appello “Linea d’ombra”, dove è in piedi lo scambio politico elettorale con il Clan Fezza-Petrosino D’Auria.

D’Onofrio dovrà difendersi dal ruolo di tramite col clan. “Ho sete di giustizia e sono certo che il processo smonterà ogni accusa – dichiara D’Onofrio -. Non vedo l’ora di far sentire la mia voce e, insieme ai miei avvocati, far valere le nostre ragioni di fronte ad accuse infondate e insistenti che non hanno minimamente minato la fiducia verso la giustizia che presto mi ripagherà di tutti i torti subiti”.