Giunta e dirigenti, Scafati in Movimento attacca il sindaco: “Incarichi per progetti personalistici”

“In ogni comune amministrato dal movimento la Giunta viene individua tramite una selezione pubblica i cui requisiti fondamentali sono le capacità, l’esperienza e il curriculum. A Scafati invece il sindaco cambia assessori che avevano alle spalle anni e anni di esperienza nelle pertinenti deleghe”. Scafati in Movimento commenta le scelte del sindaco Aliberti e le contesta.

“E’ chiaro ormai che gli assessori Fele, Chirico e Sicignano non rientrano nei futuri progetti del primo cittadino. Ancora una volta la politica assegna incarichi gestionali per progetti personalistici, quelli del sindaco, a scapito del bene comune – va avanti la nota -. Sul lato dirigenziale due cose non ci sono chiare. Ci chiediamo quale sia il vero motivo dell’avvicendamento tra l’ingegnere Martone e l’ingegnere Fienga, chiediamo chiarimenti su questi famosi permessi a costruire che riporterebbero la dicitura “secondo il Puc adottato”, lo chiediamo al primo cittadino, all’ex assessore all’urbanistica Fele e all’attuale assessore Nicola Acanfora. All’ingegnere Michele Russo va tutta la nostra stima, ma ci chiediamo come mai non si è proceduto, come prevede la legge, ad una selezione pubblica per l’individuazione del responsabile di questi settori, ce lo chiediamo anche per l’altro dirigente a tempo Maria Gabriella Camera. Qualunque sia la spiegazione che ci verrà data premettiamo che ci rivolgeremo all’Anac per avere delucidazioni in merito”.