San Marzano. Tar e ritorno alle urne. L’amministrazione non presenta ricorso

Il Sindaco di San Marzano sul Sarno Cosimo Annunziata e la sua Amministrazione Comunale non intenderebbero presentare ricorso avverso la sentenza del Tar di Salerno sul ricorso elettorale. Il Tribunale amministrativo accogliendo il ricorso della minoranza ha disposto il ritorno alle urne in tre sezioni (3-4-5). La mancata corrispondenza tra il numero di schede vidimate e quelle non utilizzate ha spinto i giudici a richiedere la ripetizione del voto da parte degli elettori iscritti in quelle specifiche sezioni. Si dovrebbe tornare alle urne già alla prossima tornata utile.

“La mia personale opinione è di andare al voto, secondo le modalità voluto dal Tar di Salerno. Non ho mai avuto alcun timore a svolgere campagne elettorali, lo dimostra il mio impegno politico e l’elettorato che negli anni ci ha sempre premiati. Si tratta di un’opinione personale, nei prossimi giorni con gli assessori e i consiglieri comunali ci confronteremo, non appena avremo ricevuto l’atto che non ci è stato ancora notificato. Quello che è certo è che una brutta pagina nella storia della nostra cittadina che mai prima di oggi era stata costretta a subire una tale disposizione. Come amministrazione comunale siamo parte lesa, le responsabilità di una tale vicenda sono da attribuirsi a chi ha proposto il ricorso elettorale. La querela ai presidenti di seggio non certo legata a reati penali ma amministrativi chiarisce che un sindaco deve tutelare tutti i cittadini. Chi ha commesso degli errori, se vi sono stati, dovrà motivarli nelle sedi competenti”. La sentenza non delegittima l’attuale amministrazione comunale che continua a governare ma rende decisamente complicata la modalità del ritorno al voto.

Tiziana Zurro