“Otto marzo solidale” ad Angri: i risultati dell’iniziativa

Sono giunti a destinazione i frutti dell’evento di solidarietà organizzato dal parrucchiere Salvatore Coppola l’8 marzo scorso presso il suo Atelier (Via Concilio 116), in occasione della Giornata internazionale della donna, per il progetto di sostegno scolastico gestito dalla Caritas.

“I soldi raccolti (163, 60 euro) sono stati utilizzati per acquistare 19 libri – di diverse case editrici e rivolti a bambini di diverse fasce d’età – che ora occupano allegramente gli scaffali dei locali dell’ex asilo nido di Corso Italia – si legge in una nota -. A questi si sono aggiunti alcuni prodotti d’uso quotidiano acquistati grazie a un buono Conad di 30 euro donato da uno dei partecipanti all’evento e 25 quadernoni più 8 penne donate da una cliente tramite la sua simpaticissima nipotina”.

Il progetto della Caritas ha lo scopo di aiutare nei compiti alcuni bambini in difficoltà, segnalati dagli istituti scolastici angresi, per consentire loro di colmare lacune ed seguirli da vicino nello studio delle materie in cui riscontrano più difficoltà, con l’aiuto di docenti volontari, di studenti delle scuole superiori e universitari e di tutti coloro che ritengono di poter fornire un aiuto concreto nello studio a chi ne ha più bisogno.

Grazie all’iniziativa di Salvatore Coppola, questi bambini hanno una prima piccola biblioteca in comune, con testi nuovi e interessanti, a loro disposizione per migliorare le proprie capacità e per imparare ad amare la lettura. Creare un ambiente accogliente e favorevole all’apprendimento è fondamentale per ottenere buoni risultati e miglioramenti reali nei bambini coinvolti nel progetto: c’è tanto altro da fare, tanti altri strumenti e materiali da raccogliere o acquistare.

La modalità scelta dal parrucchiere Salvatore Coppola – devolvere per ogni messa in piega effettuata l’8 marzo una quota da destinare all’acquisto di libri per il progetto Caritas – è un buon esempio di cittadinanza attiva, per tutti noi!

Sull’onda dell’iniziativa, Emilio Orlando, titolare del negozio Emilio Orlando Calzature (Via delle Fontane, 66) ha donato alcune paia di scarpe nuove, mentre il fotografo Lello Mosca (via Don Minzoni, 1) ha donato a sua volta materiale scolastico. Questo successo è stato possibile anche grazie alla disponibilità di un professionista della grafica che ha realizzato la splendida locandina dell’evento, a quella dei negozi che hanno accettato di esporla, ai media locali che hanno promosso e raccontato l’iniziativa e a tutti i volontari che si sono dedicati a questa impresa!

È sempre possibile donare quadernoni e altro materiale scolastico in buono stato (non vecchi libri di testo) nei giorni: martedì, mercoledì e giovedì, dalle 16.00 alle 18.00.