Scafati. Pronto Soccorso a rischio. Paolino chiede chiarezza

“Non servono ulteriori posti letto, De Luca garantisca l’emergenza”, così Monica Paolino, consigliere regionale di Forza Italia che invoca chiarezza sul nuovo piano ospedaliero.

“Dalle ultime indiscrezioni fuoriuscite dalla stampa e non solo, sembra che vi siano ulteriori cambiamenti per la Provincia di Salerno. il decreto ministeriale n.70/2015 che definisce gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici relativi all’assistenza ospedaliera, contempla 13 PS più 3 in deroga per la Provincia di Salerno. Nel nuovo piano i PS contemplati sarebbero 12 con Scafati fuori da quest’ultimi. Per il Mauro Scarlato solo l’aumento a 120 dei posti letto – dichiara -. Alla luce di questi possibili scenari, l’appello che rivolgiamo a De Luca è quello di vigilare con grandissima attenzione sul Piano ospedaliero, in queste ore, oggetto di modifiche. A Scafati non servono ulteriori posti letto, ma un’emergenza che sia in grado di garantire la salvezza di tanti cittadini, che continuano ad essere costantemente esposti ad una condizione di pericolo di vita. Senza l’emergenza a Scafati si vive un clima da ‘terzo mondo’, dove si muore ogni giorno senza poter fare nulla.
Della sanità, non si può fare oggetto di contesa politica. La battaglia per la riapertura del PS di Scafati deve essere bipartisan, a nessuno interessa piantare per primo la bandiera del vincitore. Vincitori saremo tutti se l’ospedale di Scafati rientrerà nella rete dell’emergenza così come era stato previsto dal piano Caldoro. Su questa vicenda, la politica, non farà sconti a nessuno, ognuno faccia la sua parte nel rispetto di questo territorio!”.