Corbara. Turismo si costituisce uno dei più grandi distretti turistici d’Italia

Turismo nella Valle del Sarno e dei Monti Lattari, da Pompei alle porte della Costiera Amalfitana e Sorrentina, si costituisce uno dei più grandi distretti turistici d’Italia per garantire nuove opportunità economiche e sviluppo del territorio.

Si punta ad innovazioni e progetti di autentico coinvolgimento con servizi e piena valorizzazione con il Distretto turistico che sarà presentato sabato 23 aprile alle 18 a Corbara.

Valorizzare l’identità del territorio, rilanciando su turismo e cultura, per realizzare nuove opportunità economiche per la Valle del Sarno e dei Monti Lattari. Un unicum naturalistico e culturale che si intende mettere in rete, agganciandosi ai tradizionali flussi organizzati e ai nuovi target del turismo individuale, attuando nuove strategie per esaltare le peculiarità di una “terra di mezzo” che punti ad azioni coordinate tra imprese con servizi, defiscalizzazioni e nuovi investimenti. Il Distretto Turistico che parte da Pompei ed abbraccia l’intero territorio montano dei comuni del Parco dei Monti Lattari e la Valle del Sarno, apre nuove prospettive per il comparto turistico dell’area. Obiettivo comune è riqualificare e rilanciare l’offerta turistica a livello nazionale ed internazionale, accrescere lo sviluppo delle aree e dei settori del Distretto, migliorare l’efficienza nell’organizzazione e nella produzione dei servizi, assicurare garanzie e certezze giuridiche per le opportunità d’investimento, di accesso al credito, di semplificazione e celerità nei rapporti con le pubbliche amministrazioni. Alla manifestazione di sabato 23 aprile alle 18 nell’aula consiliare del Comune di Corbara prenderanno parte Dorina Bianchi – Sottosegretario al Turismo, Gioacchino Alfano- Sottosegretario alla Difesa, l’Assessore regionale al Turismo Corrado Matera. Alla tavola rotonda, coordinata da Vincenzo Marrazzo, advisor Enti Locali – Fondazione Patrimonio Comune Anci, e con l’introduzione del commercialista Francesco Canestrino, parteciperanno il Rettore dell’Università di Salerno Aurelio Tommasetti, Ciro Castaldo, dirigente turismo Provincia di Salerno, Giuseppe Guida – Presidente del Parco Monti Lattari, il docente d diritto del turismo e Presidente Adisu Salerno Domenico Apicella, il professor Angelo Chianese-Presidente Databanc, Alfonso Cantarella –Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, Andrea Annunziata- Presidente Autorità Portuale di Salerno. Al dialogo tra imprese ed enti pubblici prenderanno parte anche il Presidente della Provincia di Salerno Giuseppe Canfora, il Presidente della Commissione regionale Semplificazione e Sburocratizzazione Pasquale Sommese e Roberto De Luca – consulente economico della Provincia.

Intervengono i sindaci del territorio, gli amministratori locali dei Comuni coinvolti, imprenditori, rappresentanti delle associazioni di categoria tra cui il presidente del comparto extralberghiero Abbac /Aigo Agostino Ingenito e Giuseppe Santangelo- Dirigente Scolastico dell’Isis “Giustino Fortunato” di Angri per i progetti di alternanza scuola-lavoro e per la presentazione di una degustazione di prodotti tipici elaborati in collaborazione con aziende del territorio corbarese.