Per l’Inps è morto, pensione sospesa

“A seguito della morte del signor Angelo Grottino abbiamo dato disposizione all’ente pagatore di sospendere i ratei mensili e di recuperare i precedenti già percepiti”. Questa la comunicazione recapitata a un cittadino di Nocera Inferiore dall’Inps. L’uomo, però, è vivo e vegeto.

L’errore, a quanto pare, era nella data di nascita e la persona morta si chiamava Angelo Grottino, nonno del presunto defunto. L’uomo, infatti, era morto nel 2002 e la pensione era già stata bloccata all’epoca. L’Inps intanto sta provvedendo a fare le opportune verifiche

Fonte Metropolis