“Stop alle morti bianche”: la proposta del consigliere regionale Enzo Maraio per le imprese che investono in sicurezza

“184 morti sul lavoro, in Italia, solo nei primi quattro mesi dei 2016. Tra le città che hanno registrato gli ultimi episodi, due sono campane, Salerno e Nola. C’è bisogno di uno stop alle morti bianche. Per passare dalla parole ai fatti è necessario un lavoro istituzionale che veda in sinergia istituzioni, imprese, sindacati ed associazioni”. Nel giorno in cui il mondo accende i riflettori sulla sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro con una giornata dedicata, Enzo Maraio, consigliere regionale socialista, ribadisce che è tempo di “potenziare i servizi ispettivi ed offrire sostegno alle imprese che investono in sicurezza”. Dalle parole ai fatti e così sul suo profilo fb annuncia il suo impegno affinché questi temi siano al centro dell’agenda del Consiglio Regionale.

L’Inail nel rapporto per il 2015 ha dichiarato che i morti sul lavoro sono stati 1172. Rispetto al 2014 si è registrato un +16,15 per cento. “Bisogna riflettere sul quadro drammatico e preoccupante relativo agli infortuni e alle mortalità registrati nell’ultimo anno”, aggiunge Maraio, senza dimenticare che “nella nostra regione si continua a morire di lavoro”.