Cava. La palestra di Pregiato alla memoria di Mauro e Gino Avella

Si terrà sabato prossimo 28 maggio, il Trofeo Mauro e Gino Avella organizzato dall’ASD CSI Tennistavolo Cava, presso la palestra in Via Aniello Salsano, alla frazione Pregiato, di Cava de’Tirreni. Una edizione particolare quest’anno, per il trentennale della prematura scomparsa del giovane Mauro Avella a cui, insieme al padre, il professore Gino Avella, sarà intitolata la palestra.

Il programma prevede il ritrovo degli atleti ed inizio delle gare alle ore 15.30 con la categoria giovanile, a seguire, alle ore 16.00, l’inizio della categoria open, con la partecipazione di atleti in rappresentanza di tutte le società sportive della Campania;
Alle ore 19.30, la cerimonia di intitolazione della palestra a Mauro e Gino Avella;
Alle ore 20.00, le finali, premiazioni e saluti delle autorità intervenute.
Ormai appuntamento d’obbligo delle attività dell’ASD Csi Tennistavolo Cava, il Trofeo Mauro e Gino Avella rappresenta una delle più belle vetrine di questa disciplina in Campania.
Anche per questa edizione saranno presenti in palestra i ragazzi dell’Istituto comprensivo Trezza/Carducci, che ha partecipato con tre classi di V elementare al Progetto Italia, in collaborazione con la Federazione Italiana Tennistavolo (FITeT) e con i ragazzi della scuola media al progetto Coni Ragazzi, in collaborazione con il CONI Nazionale.

“Sono particolarmente contento e anche commosso – afferma l’assessore allo Sport, Enrico Polichetti – per l’intitolazione della palestra alla memoria di Gino e del figlio Mauro. Il prof. era una persona eccezionale a cui mi legava una bellissima amicizia e dal quale ho appreso tantissimo. Per i suoi alunni e per tanti ragazzi è stato un esempio ed un punto di riferimento nello sport e anche nella vita. A Gino la gratitudine della città che sempre lo ricorda per la grande passione che poneva in tutte le sue attività, da quelle scolastiche, al giornalismo, all’organizzazione di eventi. Un plauso agli organizzatori ed al presidente Raffaele Della Monica che portano avanti con capacità e sacrifici questa bellissima iniziativa ed una disciplina che ha regalato e regala tante soddisfazioni alla città”.