Angri. Monetizzazione Via Santa Maria. C’è una soluzione

Via Santa Maria. L’area da tempo è oggetto di una possibile monetizzazione con conseguenti divergenze sulla sua effettiva opportunità di riqualificazione. La monetizzazione degli standard urbanistici rappresenta un istituto di natura residuale e come tale da utilizzare solo se è oggettiva l’impossibilità di far realizzare opere di pubblica utilità al privato.

In un primo momento in Via Santa Maria era prevista la realizzazione di un’area verde attrezzata a compensazione dell’ampliamento di opificio della zona in deroga al vigente PRG. L’opificio si doveva fare carico dei costi di realizzazione dell’area.

L’amministrazione Ferraioli, ritenendo l’area industriale non idonea per la realizzazione del parco ha optato per una monetizzazione con una compensazione economica lasciando lo spazio all’opificio. In un recente incontro, come ha affermato il primo cittadino Cosimo Ferraioli: “si è raggiunto un accordo tra i cittadini e la proprietà realizzando parte di verde attrezzato e un campo di bocce con una strada di penetrazione nell’area PIP disposta in modo diverso dalle previsioni”.

Inoltre, in futuro, dovrebbe essere individuata un’altra area per la realizzazione di parco giochi finanziata con i proventi delle monetizzazioni.