Lite tra fratelli, spunta un fucile

Lite tra fratelli finisce a colpi di fucile. Al culmine di una discussione nata a causa di dissidi relativi ai terreni di loro proprietà, uno dei due uomini ha imbracciato una doppietta, che custodiva abusivamente, ed ha sparato tre volte. La vittima, per fortuna, è riuscita a ripararsi dietro un muretto di cemento e non è stata colpita. Il tutto è successo nei giardini retrostanti le loro abitazioni, tra loro confinanti, a Caivano. L’aggressore, che ha 70 anni, è stato bloccato e arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio.
Ansa