Internet-Governance, convegno internazionale all’Università di Salerno

Le società contemporanee sono sempre più dipendenti da Internet. Le attività economiche, i processi politici, le relazioni sociali, il funzionamento delle istituzioni, tanto a livello sovranazionale che nazionale e regionale, sono strettamente interconnessi alle reti della comunicazione digitale. In scenari di rapida trasformazione, molte delle questioni più rilevanti tanto sul piano culturale che su quello politico-istituzionale vengono profondamente ridefinite, e nuove si affermano all’attenzione dei policy-makers e della comunità scientifica: dalla cyber-security alla net-neutrality, dai diritti umani online alla sorveglianza elettronica di massa, dalla tutela dei diritti di proprietà intellettuale alla privacy. Su questi temi sono stati chiamati a confrontarsi alcuni dei massimi esperti di Internet Governance nel corso del Convegno internazionale in programma il 10 e l’11 novembre 2016 presso il Teatro di Ateneo dell’Università degli Studi di Salerno.

Coordinato dal dott. Mauro Santaniello, il meeting è organizzato dall’Internet &Communication Policy Centre diretto dal prof. Francesco Amoretti del Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione.
Interverranno: Laura De Nardis (American University, Washington, DC, USA), Guy Berger (Direttore della Divisione Freedom of Expression, UNESCO), Andrea Calderaro (Cardiff University, UK),Jeanette Hoffman (WZB Berlin Social Science Center, Berlin, Germany), Meryem Marzouki (CNRS, UPMC Sorbona, Paris, France),Claudia Padovani (Università degli Studi di Padova), Francesco Amoretti, Mauro Santaniello e Salvatore Sica (Università degli Studi di Salerno) e Giorgio Giannone Codiglione (Università di Palermo).

Il convegno mira inoltre a creare e a valorizzare un dialogo tra accademici e policy-makers che operano sul territorio regionale. Parteciperanno ai lavori l’Assessore regionale all’Innovazione Valeria Fascione, i dirigenti regionali Antonio Oddati e Antonio Dinetti, e gli amministratori locali iscritti ad ANCI Campania e ANCI Giovane che hanno patrocinato l’iniziativa.


Il convegno è aperto al pubblico. Agli studenti dei Corsi di Laurea in Scienze Politiche, Scienze della Comunicazione e Sociologia saranno attribuiti 2 CFU (uno per ciascuna giornata). Gli interventi degli ospiti sono prevalentemente in lingua inglese. E’previsto un servizio di interpretariato in simultanea.