Scafati. Dimissioni Aliberti. Cucurachi: “Tardive e dettate da motivazioni personali”

“Tardive” e frutto di motivazioni “personali”. Così il consigliere del Pd Marco Cucurachi bolla le dimissioni del sindaco di Scafati Pasquale Aliberti.

“Ho, comunque, profondo rispetto della decisione che avviene in un momento topico e cruciale della vita sua e della sua famiglia, ma quando vengono contestati una serie di reati gravi, quali “associazione di stampo camorristico” e “scambio di voti politico – mafioso “, bisogna avere la lucidità, l’onestà e la responsabilità di non lasciare la Città al buio, di non esporre la stessa a conseguenze amministrative irreversibili ed infamanti – scrive in una nota -. Da anni parlo di “terrore amministrativo” e di “emergenza democratica”, in cui versa Scafati. Senza più maggioranza da tempo si è aggrappato a stampelle clientelari e cavalli di Troia, che hanno dimostrato quanto valgono e come abbiano tradito il voto popolare. Resta lo sconforto ed auspico che in futuro gli scafatesi utilizzino meglio la matita nella cabina elettorale”.