Angri. La grande corsa alla Provincia mina la maggioranza? E’ di nuovo duello Mauri – Ferraioli

Una maggioranza sempre più indecifrabile. Con la candidatura nella lista Cittadini per la Provincia di Salerno il sindaco Cosimo Ferraioli sancisce di fatto un’ulteriore lacerazione all’interno della sua variegata maggioranza. Candidatura nella lista di Forza Italia anche per Alfredo Puciulo consigliere di maggioranza.

Gli azzurri guidati dal presidente dell’assise comunale Gianluca Giordano con questa candidatura mostrano nuovamente i muscoli ad una maggioranza ormai frantumata internamente. Frattura ancora più evidente dall’appoggio che la famiglia Sorrentino darà ad Alberto Milo, candidato nella lista del Partito Democratico, partito da sempre ostile alla politica di Ferraioli. I Sorrentino sono considerati da sempre i grandi sostenitori politici di Ferraioli, in consiglio siede Massimo, zio dell’ex presidente dell’assise Arturo.

L’interrogativo più ricorrente, a questo punto, è quello di capire se ci sono ancora le condizioni per governare la città. La mossa di Ferraioli quale connotazione politica assume? Un atto di sfida alla sua stessa maggioranza o la firma in bianco di una sfiducia a breve termine?

Sullo sfondo di queste “inutili” elezioni anche un’altra rivincita: quella tra Ferraioli e l’ex sindaco Pasquale Mauri che si ripresenta candidato alla Provincia con la lista “Davvero in centro”. Dovesse confermarsi vincente Mauri potrebbe essere ago della bilancia per mandare a casa Ferraioli, sempre più isolato e contestato.

In campo per Fratelli d’Italia anche Ivan Lanzione, probabile stampella della claudicante maggioranza senza riferimento politico cardinale.

Luciano Verdoliva

Agro24Spot