Angri. Spacciatori di banconote da 20 euro false in azione

Nuovo allarme in città. Dalle ripetute segnalazioni di esercenti e cittadini, anche a mezzo social, pare che in giorno ci sarebbe un vasto giro di banconote false da venti euro immesse da più persone. Il raggiro è semplice, si acquista un prodotto di pochi euro e si paga con la banconota falsa da venti.

La caccia per dare un volto ai falsari è iniziata anche con l’aiuto de supporti di telesorveglianza degli esercizi. La BCE – Banca Centrale Europea – ha già ritirato un grande quantitativo di banconote false. Secondo Alto Consumo il 54,7% di quelle ritirate è costituito dal taglio da 20 euro, seguito dai 50 euro (31,3%) e dai 100 euro (8,5%).

Per prevenire fenomeni di falso la Banca Centrale Europea, lo scorso 25 novembre, ha messo in circolazione un nuovo biglietto da 20 euro. La banconota contiene una importante innovazione di sicurezza: la “finestra con ritratto” del nuovo biglietto da 20 euro, integrata nell’ologramma.