Angri – Scafatese 1-1

In un “Pasquale Novi” deserto, a seguito delle decisioni del Prefetto, termina 1-1 il derby tra Angri e Scafatese, con gli uomini di Incitti tornano a muovere la classifica dopo i due stop consecutivi delle ultime due partite.

Sul campo in terra battuta sono i gialloblu a passare in vantaggio al minuto 17 con un gol che ricorda molto quello della gara con la Sanseverinese: punizione di Claudio Amendola ribattuta in extremis e tap-in vincente ancora una volta del capocannoniere Bartolo Guadagno, autore della diciannovesima rete in stagione, sempre più capocannoniere e trascinatore dei canarini.

Nella ripresa l’infortunio di Di Falco scompiglia i piani di Incitti che inserisce Cozzolino ed è costretto a ridisegnare la difesa arretrando Amendola Claudio. Al 48′ D’Antonio conclude a rete a botta sicura per ben due volte, ma la rete viene evitata prima con la parata di Marciano e poi con il salvataggio sulla linea di Amendola Claudio. Il numero 9 grigiorosso riesce lo stesso a firmare il tabellino realizzando il gol del pareggio al 65′ con un sinistro da distanza ravvicinata. Al 74′ i padroni di casa sfiorano il vantaggio colpendo la traversa in mischia, mentre la Scafatese prova a stringere i denti. Incitti sostituisce il claudicante Schettino con Di Riso, under classe 1999 che può festeggiare il suo esordio con la maglia della Scafatese. In pieno recupero i gialloblu provano addirittura l’assalto finale, ma la punizione di Amendola termina fuori decretando il termine del match. Così come all’andata, dunque, termina con un pareggio la sentita sfida tra Angri e Scafatese.