Angri. Parassiti infestano gli alberi del Corso. L’assessore Barba dà lezione di Botanica

Alberi che non permettono di stendere panni ne di affacciarsi ai balconi. Succede in Corso Vittorio Emanuele a pochi metri dall’incrocio con la Statale 18. Molti degli abitanti si lamentano degli alberi posti sui marciapiedi che non sarebbero adeguatamente curati da parassiti vari.

I marciapiedi, secondo quanto affermato dagli stessi abitanti, sarebbero imbrattati da una sostanza arborea che si appiccica alle suole delle scarpe creando disagio anche all’interno delle abitazioni. Sarebbe diventato difficile perfino stendere il bucato perché che farebbe contatto con i rami e la fastidiosa sostanza arborea.

Segnalati anche parassiti che si annidano sui rami. La questione, messa in risalto sul social, ha chiamato in causa l’assessore all’ambiente Caterina Barba. L’asesssore risponde, in maniera molto “tecnica” alle rimostranze: “Le piante sono state tagliate lo scorso anno, la sostanza è la melata (sostanza zuccherina n.d.r.)”.

Sulla presenza dei pidocchi Barba specifica: “Gli afidi sono insetti conosciuti come anche pidocchi delle piante – totalmente innocui per l’uomo – che infestano quasi tutte le piante ornamentali, sia da interno che da esterno, oltre che le colture di interesse agrario”. La stessa Barba aggiunge “pur facendo il trattamento dopo una settimana si ripresenterebbe il problema”.

Per Barba gli afidi hanno un appuntamento consuetudinario con gli alberi di Corso Vittorio Emanuele e a nulla serve la potatura. Come la prenderanno gli abitanti dopo questa lezione di botanica?