Angri. Occupazione abusiva degli alloggi, interrogazione della minoranza

Occupazione abusiva degli alloggi popolari in località Satriano ad Angri, arriva la presa di posizione dei consiglieri Vincenzo Ferrara, Giancarlo Palmiro D’Ambrosio, Domenico D’Auria, Annamaria Russo, Pasquale Mauri ed Eugenio Lato che, dopo la riunione della commissione garanzia e controllo, hanno presentato una interrogazione ad hoc.

“Gli eventi di disordine pubblico che hanno portato all’occupazione abusiva di alloggi popolari vanno condannati senza se e senza ma – affermano i consiglieri di minoranza -L’occupazione abusiva di un immobile è un reato perseguibile penalmente, per cui gli occupanti sono stati oggetto di un’apposita denuncia. La situazione di emergenza abitativa non consente loro di porre in essere atti di tal genere e né consente loro di evitare la condanna penale ai sensi dell’art. 633 c.p. , che punisce chiunque invade arbitrariamente terreni o edifici altrui, pubblici o privati. Per questo motivo consigliamo a chi in queste ore, preso dalla disperazione, sta occupando abusivamente un alloggio popolare, di ravvedersi e di liberare gli immobili, in modo da non compromettere irreparabilmente la propria posizione. Ringraziamo altresì le Istituzioni che fin da subito hanno assunto un atteggiamento di fermezza ed autorevolezza di fronte a questi eventi, attivando le procedure necessarie affinché la situazione rientri nel recinto della legalità e dell’ordine pubblico”.

Poi, le stilettate all’amministrazione: “Tanto premesso, non si può non interrogare il Sindaco e l’Amministrazione Comunale al fine di conoscere quali provvedimenti sono stati posti in essere per prevenire quanto accaduto – proseguono -. Infatti i Sottoscritti Consiglieri Comunali, consapevoli dello stato di emergenza sociale ed abitativa a tutti i livelli, già dallo scorso 30 Marzo 2016 allertavano l’Amministrazione Comunale e con una relazione della Commissione Garanzia e Controllo sottoposta al Consiglio Comunale evidenziavano le lungaggini della procedura di assegnazione degli alloggi e rilevavano che la situazione creatasi poneva anche dei problemi di ordine pubblico, esponendo gli alloggi vacanti esistenti ad eventuali occupazioni abusive, fenomeno riscontrato anche in altre realtà nazionali, producendo altresì un danno economico per mancato introito di possibili canoni di locazione”.

Di seguito l’interrogazione

Interrogazione:
Al Presidente del Consiglio Comunale di Angri
Al Sindaco del Comune di Angri
Al Segretario Generale del Comune di Angri

Oggetto: Interrogazione a risposta scritta ai sensi dell’art. 43 comma 3 del TUEL 267/2000

Premesso che:
– In data 26 Marzo 2014 il Comune di Angri emanava il bando speciale di assegnazione degli alloggi disponibili di edilizia residenziale pubblica (ERP) ai sensi della L.R. n 17 del 2 luglio 1997 integrata dalla successiva L.R. n1 del 30 Gennaio 2008;
– In data 16 Marzo 2016 la commissione Garanzia e Controllo concludeva i lavori di verifiche della procedura di assegnazione degli alloggi;
– in data 23 Marzo 2016 il Consiglio Comunale prendeva atto della relazione della commissione Garanzia e Controllo;
– la relazione evidenziava che i ritardi nella formulazione della graduatoria provvisoria sono da imputare alla Commissione Provinciale che non ha rispettato quanto disposto dall’art. 8, comma 1, della L.R. 18/97, ovvero di concludere i lavori entro 60 giorni dal ricevimento delle domande;
– la stessa L.R. all’art.8, comma 6, prevede che la graduatoria definitiva di assegnazione deve essere comunque formulata entro sei mesi dalla data di emanazione del bando ed in caso di inadempienza l’ Assessore regionale competente procede alla nomina di un commissario ad acta;
preso atto che:
– All’albo pretorio on-line del Comune di Angri risultano pubblicate n. 16 ordinanze sindacali di sgombero-occupazione abusiva immobili di proprietà comunale riconducibili agli alloggi ERP di cui al bando speciale su menzionato;

I sottoscritti Consiglieri Comunali interrogano la SS.LL. al fine di conoscere quali provvedimenti l’Amministrazione comunale di Angri ha posto in essere rispetto a quanto evidenziato nella relazione (allegato 1) dalla Commissione Garanzia e Controllo ed in particolare si chiede se l’Amministrazione:
– ha diffidato la commissione Provinciale per il ritardo accumulato nella predisposizione della graduatoria provvisoria per l’assegnazione degli alloggi messi a bando;
– ha sollecitato l’Assessore Regionale competente per la nomina del commissario ad acta previsto dalla normativa vigente;
Sicuri di un celere riscontro alla presente, si saluta Cordialmente:
Angri, 6 Marzo 2017

I Consiglieri Comunali:
Ferrara vincenzo
D’Auria Domenico
Russo Annamaria
Mauri Pasquale
D’Ambrosio Giancarlo Palmiro
Lato Eugenio